fbpx

Ciao a tutti. Oggi tratterò l’argomento della manutenzione straordinaria del kite che segue il video della manutenzione ordinaria.

La manutenzione straordinaria consiste nella regolazione della lunghezza delle linee della barra. Questa manutenzione consiglio di farla a inizio o fine stagione.

Sostanzialmente cosa succede: utilizzando il kite le quattro o le cinque linee che pongono la barra si allungano in maniera diversa. Le front lines che sono le linee adibite alla trazione subendo sempre una situazione di trazione maggiore rispetto alle back lines che sono adibite al pilotaggio, nel tempo, vanno ad allungarsi e perciò le 4 o 5 linee non sono più lunghe uguali. In più da quando è stato introdotto il sistema di the power con elastico questo è ancora più evidente perché l’elastico nel tempo perde elasticità e comporta un’ allungamento delle front lines inevitabile.

Perché dobbiamo fare questo controllo? Perché dobbiamo sempre garantirci di avere le linee tutte le lunghe uguali? Perché quando siamo soprattutto in condizioni
di vento leggero, perciò abbiamo il the power completamente aperto, se andiamo a tirare la barra e non siamo nella condizione di linee lunghe uguali l’angolo di incidenza del kite diventa eccessivo e si innestano delle situazioni di turbolenza e il kite più facilmente stalla.

Un’informazione didattica: quando il vento è leggero non bisogna mai “aggrapparsi” alla barra cioè non bisogna mai cercare di ottenere trazione del kite lavorando a barra bassa. Questo va fatto sempre ma ancora di più se il vento è leggero. In questo caso non si lavora tenendo la barra bassa ma si ottimizzano i comandi destro e sinistro per creare degli otto estremamente performanti che creino quel vento apparente che ci permette di navigare. Vento leggero e barra bassa non sono mai il binomio ideale.

Cosa facciamo allora per capire se le nostre linee sono lunghe giuste?

1) Stendere le linee e metterle “in chiaro”

2) Ancorarle le linee ad un punto di fisso

3) Indossare il trapezio e collegarsi  alla barra tramite il chicken loop

4) aprire completamente il the power e verificare se, mettendo in tensione le front line usando il peso del corpo, e le beck line tirando la barra in giù, la barra va in contatto con il chicken loop. Se questo non avviene vuole dire che siamo una situazione di settaggio sbagliato.

Utilizzando lo strozza scotte del de-power riesco a mettere la barra in battuta con il chicken loop. Questa “scorciatoia” può essere usata per risolvere temporaneamente il problema. Si può usare mentre sto praticando e mi accorgo che la barra non è settata nella maniera giusta.

Il mio obbiettivo, però, è quello di risolvere “definitivamente” questa situazione. Come faccio? Agisco spostando la posizione  dello strozza scotte sulla linea del de-power.

Ovviamente le quattro linee devono essere tutte tese uguali. Può capitare che, anche facendo questo lavoro, si veda che una linea è più lunga. In questo caso bisogna andare a “stirare” l’altra linea in modo da avere la lunghezza identica su tutte le linee della barra.